Cambio casa, cambio vita

Due mesi fa sono stata alla “Fiera Olistica del cambiamento – ViviNuovo” tenuta dalle mie parti, in Italia, e in quell’occasione non solo sono riuscita a fare ampie scorte di cibo vegano da portarmi in Russia (che qui manca terribilmente!) ma anche di trovare un piccolo, fantastico libro che è una fonte inesauribile di idee e consigli per cambiare totalmente la propria vita.
Non so perché non ne ho scritto prima, forse perché presa dagli eventi occorsi nel frattempo pensare al motivo per il quale avevo comprato quel libro era già abbastanza per farmelo volere dimenticare. Avevo alcune idee a riguardo…
In ogni caso, oggi mi sono svegliata in un altro terribile mood tipico di questi giorni, ho guardato fuori dalla finestra e il grigio perenne di questa estate già finita mi ha dato un pugno nello stomaco abbattendomi quasi definitivamente al suolo.
Non sto a raccontare il resto della giornata, no oggi non voglio parlare di disperazione e tristezza ma voglio condividere con voi questo pensiero, questa speranza, questa idea di un cambiamento radicale.

Innanzitutto, il libro si chiama “100 modi per cambiare vita ed essere felici” (di Alfredo Meschi e Ilaria Farulli, ed. Terra Nuova, costo
€ 10), ma la mia intenzione non è di pubblicizzare il libro, anche se è d’obbligo fornirne i dati, ma di sfruttare questo per agganciarmi a ciò che ho trovato grazie ad esso.
Infatti, in uno dei molteplici siti indicati in questa sorta di guida, ne ho trovato uno che fa al caso mio e che volevo condividere con voi perché, non solo trovo che sia una cosa estremamente utile, ma anche fantastica!

Il sito è il seguente: http://www.wwoof.net in cui wwoof sta per “World Wide Opportunities on Organic Farms” e si occupa di condividere, unire e promuovere in tutto il mondo (anche in Italia!) questo tipo di movimento.

Ma che cos’è questo “wwoof” esattamente?
In pratica si tratta di lavorare per un periodo determinato, che può andare da pochi giorni a molte settimane, in una qualsiasi fattoria, azienda agricola o simile in qualsiasi parte del mondo, al solo scopo di fare volontariato in cambio di vitto e alloggio.
Non è una cosa totalmente nuova, e probabilmente molti l’avranno già sentita ma, visto che sono in un periodo così nero della mia vita come non ne avevo mai visti, ripensare a questi sogni infranti di anni ormai trascorsi, e ripresentarli a me ma anche voi, mi sembrava un’ottima opportunità per risalire la china!
La mia vorrebbe essere una soluzione drastica ma, ahimé, per ora non posso permettermela, e questa si trova ad essere un’ottima parentesi all’interno di una vita caotica e priva di alcun senso o direzione.
Da tempo sto pensando a cosa fare della mia vita e ho sempre saputo che non è di certo destinata a essere confinata tra pareti di cemento e nuvole di smog.!
Per ora è solo un viaggio, un piccolo sogno da realizzare, ma mi basta pensarlo per ricaricare le mie batterie ormai scariche, e la meta che ho scelto da anni è la Nuova Zelanda: un paese in cui l’urbanizzazione è relegata a poche città e in cui tutto il resto è pura Natura!
La strada per arrivarci è ancora lunga, i mesi da attendere sono tanti, e non ho la sicurezza che qualche fattoria possa ospitarmi, ma almeno ho la certezza di lavorare per uno scopo, seppur di breve durata, e questo è tutto ciò che adesso riesce a darmi la spinta per affrontare una nuova giornata, sempre che non mi riesca di distruggere anche questo…
Ma non pensiamoci al momento, piuttosto, voi che meta scegliereste?

Per info:

http://www.wwoof.it (il sito italiano)

http://www.vivinuovo.it

http://www.aamterranuova.it

100-modi-per-cambiare-vita-ed-essere-felici-il-video

Annunci
Categorie: (Dis)Avventure di una Decathloniana a Mosca, Diaries, Eventi | Tag: , , , , , , , , | 3 commenti

Navigazione articolo

3 pensieri su “Cambio casa, cambio vita

  1. Molto interessante, visto il periodo mi da l’idea per una “vacanza” utile. Ci sarebbero talmente tanti posti… forse un paese dell’america latina.

    • Io sono stata in Costa Rica millenni fa, un mix tra volontariato e tirocinio universitario (sono una Naturalista, e il Costa Rica offre la più grande vastità al mondo in termini botanici e zoologi) ed è stato fantastico. Nn c’entravano le fattorie, eravamo nei parchi o nelle riserve naturali, ma il paese regala davvero se ti piace la natura, natura vera!

      Andare in NZ è molto difficile purtroppo, mi sono informata e addio sogni di gloria! Anche per fare volontariato in questo senso ci vuole una working visa, che da ottenere è ardua.
      Mi sa che sarà soltanto la meta delle mie prossime vacanze, poi magari il lavoro lo trovo lì in un secondo momento 😉

  2. Pingback: Si parte! | Aiya Eldaliё ar Atanatári!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

kitchentoolslabdotorg.wordpress.com/

La cucina del domani, il sapore di una volta

ilgiardinonascosto

uno spazio interiore fatto di colori, profumi, pensieri e vibrazioni del cuore.

Blocco Gli Appunti

Il mio punto di vista su Film, Telefilm, Teatro, Libri, Anime

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: