Scende la pioggia

Ieri ho preso tanta di quella pioggia che avrei potuto nuotarci dentro!
La mattina è iniziata con un duro lavoro di pulizia del pollaio, dove probabilmente nessuno aveva messo mano da tempo immemorabile, come d’altronde sembra testimoniare anche il resto della casa…
Una leggera e invitante pioggerellina faceva da sottofondo al mio raschiare e spazzare e pitturare (e imprecare), e mi pregustavo l’idea di andare a fare una bella corsa rinvigorente sotto l’acqua non appena finito il lavoro.
Intorno alla mezza finalmente parto per la mia corsetta, con tanto di mappa (a mente) disegnata da Louise per illustrarmi un percorso intorno alla casa, ma la pioggia diventa un lento gocciolìo e il percorso si allunga a dismisura perché sembra impossibile trovare una stradina che riporti indietro senza entrare in casa di qualcuno.
Ma non ha importanza, mi basta tornare sui miei passi e aggiungere qualche km in più al mio allenamento, in fondo è solo un mese che non mi muovo, dovrei riuscire a farcela…
Ogni tanto mi faccio distrarre dal paesaggio e dai nibbi che volano e planano sopra di me in cerca di cibo; a pochi metri di distanza ne vedo uno che cerca, invano, di catturare in volo un altro uccello: è uno spettacolo che vale la pena di osservare meglio e mi fermo.
Le poche macchine che passano mi guardano in modo strano e curioso, e la fame che comincia a sentirsi mi fa pensare di chiedere un passaggio a qualcuno.
Ovviamente desisto, e resisto, e continuo la mia corsa fino a ritornare a casa.

Un pasto veloce e un bisogno estremo di dolci mi spingono ad uscire di nuovo, ma questa volta chiedo a Louise se mi può accompagnare al villaggio di Löberöd (a circa 5km di distanza) in macchina, così da comprare anche qualcosa per la sua famiglia.
Lei non sta tanto bene, i bimbi nemmeno, quindi prendo e parto con la sua bicicletta (mezza sgonfia) per farmi un altro allenamento a sole due ore dall’altro.
Sono già stanca a metà percorso, con una bici che funziona male, la strada tra salite e discese, e il pensiero che al ritorno dovrò farmela con altro peso.
Ma non avevo messo in conto il tempo…
All’uscita dal negozio mi aspetta il diluvio, ma non uno di quegli acquazzoni estivi che durano 5min e che puoi aspettare che passino al riparo, no, la dannata pioggia ininterrotta che può durare un’eternità!
Così, con due sporte appese ai lati della bici, la mia borsa appesa al collo e niente di niente a coprirmi, ritorno pian piano sui miei passi sperando che la ruota già sgonfia non mi lasci del tutto.
Posso dire che mi è andata bene?
Sì, perché la ruota mi ha abbandonato, ma almeno lo ha fatto a circa 1km di distanza da casa (nell’unico tratto dissestato che c’è su quella strada e che a fatica la povera bicicletta poteva superare), anche se mi tocca portare bici, sporte e borsa fino a casa, dove arrivo dopo quasi un’ora, inzuppata, stanca e…
…secondo voi di che umore?

Annunci
Categorie: Diaries, Viaggio di una WWOOFER tra i Vichinghi | Tag: , , , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

kitchentoolslabdotorg.wordpress.com/

La cucina del domani, il sapore di una volta

ilgiardinonascosto

uno spazio interiore fatto di colori, profumi, pensieri e vibrazioni del cuore.

Blocco Gli Appunti

Il mio punto di vista su Film, Telefilm, Teatro, Libri, Anime

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: