Beata ignoranza

Eccomi arrivata alla fine della prima parte del mio viaggio!
Stamattina ho lasciato Skogshem, e in questo momento mi trovo verso la mia prossima destinazione: questa volta è il turno della fattoria “Norra Stene”, a Mölnbo, a sud di Stoccolma, e starò lì fino al 5 luglio, giorno in cui ritornerò a casa.

Ma che dire dei 10 giorni appena trascorsi…
La permanenza nella fattoria di Louise è stata meno impegnativa di quanto mi aspettassi, ma per il semplice fatto che non si trattava di una azienda agricola i cui proventi derivano al 100% dal lavoro in fattoria.
Si può dire infatti che, almeno in questo caso, sia stata per lo più una vacanza-studio-lavoro!
Ho comunque imparato molte cose, e non necessariamente complesse come si possa immaginare. Il più delle volte, infatti, sono le semplici cose a insegnarci molto, perché le diamo per scontate, o le ignoriamo, o abbiamo finito per dimenticarle.
Per me che vivo in città, anche tagliare l’erba con tanto di falce è stata un’esperienza stimolante,  in grado di scacciare via la tensione forse più che non andando in palestra.
Mi hanno perfino soprannominato “The Grass Reaper”!

DSC_0198

Ma anche pulire un pollaio, con tutto quello che potete immaginare ci possa essere stato dentro, mi ha dato modo di riflettere e allentare la tensione.
Sì, perché quando ti dedichi al lavoro manuale la tua mente è libera di pensare, ma senza quei soliti tarli che la infestano durante il giorno e la notte, o quando si prova a concentrarsi su un libro.
Ultimamente ho scordato cosa voglia dire sognare, e ancora non sono molto sicura di riuscire davvero a ricordarmelo, ma in questi giorni certamente qualcosa è tornata ad affiorare in superficie.
Anche parlare con Louise, che è davvero una grande Ispiratrice, mi ha risvegliato quell’energia che si ha quando ci si dedica a un progetto.
Non so ancora se riuscirò a mantenerla quando tornerò a casa e dovrò scontrarmi con la dura realtà.
Non posso nemmeno dire “ci proverò” perché, francamente, non lo so davvero.
Ci sono giorni in cui mi sento in grado di spaccare il mondo, altri (e sono sempre troppi) in cui mi sembra che nulla abbia senso, e ancora meno sognare e progettare e fare e sperare.
Ho avuto un sogno, e mi si è infranto mandando in mille pezzi anche tutti gli altri, come un’onda d’urto di una violenta esplosione.
E non so se ho il coraggio di sognare di nuovo…
Per ora guardo ai fatti, e questi mi dicono di concentrarmi su quanto ho davanti, lo devo alle persone con cui mi troverò nei prossimi giorni, l’ho dovuto alle persone con cui sono stata nei giorni trascorsi.
E i giorni passati sono stati belli, e le persone sono state fantastiche, e le cose che ho fatto sono state importanti, anche solo per me stessa.
Ogni esperienza, per piccola che possa essere, ci insegna una lezione; e l’ignoranza, da tutti così disdegnata, a volte può essere davvero una benedizione: significa che c’è ancora spazio per imparare, e io continuo a farlo ogni giorno della mia semplice vita.

DSC_0455

Ma qui vi lascio per la prossima avventura, e vi regalo un piccolo aneddoto che mi ha fatto sorridere e pensare, ancora una volta, a quanto spesso la semplicità delle cose le renda invece grandiose:
nei piccoli paesi come Askeröd, visto che le persone non sempre riescono ad andare in biblioteca, hanno deciso di portare la biblioteca alle persone!
Si chiama “BokBussen”: un autobus che porta libri, cd e film di paese in paese e fa da biblioteca ambulante!
Non è geniale?

DSC_0439
Foto Svezia

Annunci
Categorie: Varia, Viaggio di una WWOOFER tra i Vichinghi | Tag: , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

kitchentoolslabdotorg.wordpress.com/

La cucina del domani, il sapore di una volta

ilgiardinonascosto

uno spazio interiore fatto di colori, profumi, pensieri e vibrazioni del cuore.

Blocco Gli Appunti

Il mio punto di vista su Film, Telefilm, Teatro, Libri, Anime

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: