Articoli con tag: tempo

Lettera di una ragazza suicida

Quello che segue è per chi cercherà di trovarci un senso, delle giustificazioni, una motivazione.
È per chi si chiederà “com’è possibile? Era una persona così solare.”
Non cercate di capire: non ci riuscirete.
Non fatevene una colpa: non è vostra.
Ognuno di noi vive con i propri pesi, io ho cercato di portare il mio finché ho potuto, ma non è la prima volta che provo questa strada e spero sia l’ultima.
Il sangue sta scorrendo dalla mia arteria aperta, non riesco più a muovere la mano sinistra e fra poco non riuscirò più nemmeno a usare l’altra.
Comincio a vedere annebbiato, le mie percezioni sono alterate ma devo continuare. Ho bisogno di spiegare, per voi, per rendervi il dolore più facile da sopportare.
Mi trovo in un limbo, in uno stato di inquietudine perpetuo.
Attorno a me non ho appigli, solo il perenne vuoto. Non riesco a guardare oltre, il mio cervello si ribella al pensiero di ciò che sarà perché, come può esserci qualcosa se tutto rimane uguale?
Il tempo si muove in modo angosciante, si prende gioco di me e non mi regala niente, solo memorie di giorni sbagliati.
Ruota intorno al mio presente, diventando passato e futuro ma rimanendo fermo sullo stesso punto.
Vedo solo il nulla.
E mi chiedo perché andare avanti: lottare, impegnarsi, soffrire, perdere, cadere per poi, infine, morire?
La vita è questa e io sono stanca di seguirla.
Meglio anticipare l’inevitabile secondo le mie regole, non quelle di una qualche forza superiore con un suo magnifico piano.
Se un dio esiste non mi interessa, non voglio ascoltare ciò che ha da dire, non andremmo comunque d’accordo.
Non vi adirate con nessuno, so a chi state pensando, la colpa è solo mia: non sono mai stata adatta a questo mondo e ora me ne vado con tutta la serenità che non ho mai avuto prima.
Non sento più la mano, le palpebre si fanno pesanti, forse è davvero giunta l’ora.

Annunci
Categorie: Racconti vari, Thoughts & Words | Tag: , , , , , , , , | 3 commenti

Time after Time

Mi chiedo se una volta tanto nella mia vita riuscirò a ottenere qualcosa senza dovermela sudare. Mi chiedo anche se sia fattibile ottenerla senza pagarne le conseguenze… sembra quasi che desiderare una cosa semplice e sana come la propria felicità sia una richiesta impensabile, se non addirittura un peccato!

Trovo che sia ingiusto che tutte le nostre pene debbano risolversi soltanto nell’attimo in cui troviamo la morte.

Non sono religiosa, non sono credente, ho certamente una mia spiritualità ma non credo che esista un Grande Disegno per cui tutto abbia un senso. Trovo che sia semplicemente la vita: una lunga serie di prove estenuanti in cui ogni essere nasce, cresce, si riproduce e muore soltanto per l’atto di… vivere, né più, né meno.  Funziona così per ogni creatura al mondo, soltanto che noi esseri umani, con la nostra mente razionale, dobbiamo vedere in ciò che ci accade un Senso, una motivazione che ci faccia sentire sicuri, che ci dia una speranza.

In realtà ogni cosa è semplicmente frutto del caso, della fortuna o della sfortuna, di semplici atti che portano a un momento. Non ci sono speranze e sogni oltre la soglia del nostro tempo, è inutile raccontarsela…

Eh, il Tempo…

Quel gran bastardo si prende gioco di noi in qualsiasi momento! Incontrollabile, sfugge alla presa come un cavallo impazzito, e per quanto tu possa  rincorrerlo Lui sarà sempre più avanti di te e ti guarderà in faccia da una distanza insormontabile e riderà di te per essere ancora una volta riuscito a scappare.

Ma arriverà il giorno in cui lo raggiungerai, in cui potrai guardarlo dritto negli occhi senza temere che scappi. Arriverà il giorno in cui vincerai su di Lui e sarai tu a ridere!

Peccato però che quel giorno sarà anche il giorno della tua sconfitta.

Categorie: (Dis)Avventure di una Decathloniana a Mosca, Thoughts & Words | Tag: , , , , , , , | Lascia un commento

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

kitchentoolslabdotorg.wordpress.com/

La cucina del domani, il sapore di una volta

ilgiardinonascosto

uno spazio interiore fatto di colori, profumi, pensieri e vibrazioni del cuore.

Blocco Gli Appunti

Il mio punto di vista su Film, Telefilm, Teatro, Libri, Anime

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: